G8 a L'Aquila: allora avevo scritto il vero...

Domani comincia il G8. Il gran varietà messo in piedi dal Circus Barnumsconi apre i battenti. A parte il fatto che non si capisce cosa si riuniscano a fare, visto che...

G8/ Berlusconi: Già pronte le dichiarazioni, lavoro straordinario
Condivise da tutti i leader attraverso loro sherpa

Roma, 7 lug. (Apcom) - "Mi accingo alla terza Presidenza del G8 convinto che al vertice arriviamo con uno straordinario lavoro di preparazione, fatto dagli sherpa, guidati da Massolo". Lo ha detto il premier Silvio Berlusconi in conferenza stampa a Palazzo Chigi per presentare il G8 che si aprirà domani all'Aquila. Per il Cavaliere "sono già pronte le dichiarazioni che riguardano i temi più importanti", dall'Africa alla non proliferazione fino alla dichiarazione finale della Presidenza: "Tutte sono state lungamente trattate e condivise da tutti gli altri leader attraverso i loro sherpa".
Tom/Pda/Pda
07-LUG-09 19:09

Comunque sia, la verità sui veri intenti celati dietro le manfrine, le manovre e la militarizzazione di un'intera città post-terremotata sta venendo a galla. Ne avevo scritto solo pochi giorni fa. Ora leggete queste agenzie di oggi pomeriggio:

Sisma Abruzzo/Berlusconi: Noi saremo modello per altri Stati
Partecipanti al G8 vedranno come siamo intervenuti

Roma, 7 lug. (APCom) - Il grande cantiere che è impegnato nella ricostruzione delle zone terremotate e il tipo e i tempi dati all'intervento "saranno un paradigma, un modello per gli altri stati che dovessero trovarsi ad affrontare" un evento come il terremoto. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ricordando che i partecipanti al G8 avranno modo divisitare le zone dell'Abruzzo colpite dal sisma e vedere come stanno procedendo i lavori.
Pda/Tom/Bla
07-LUG-09 19:12


G8: MERKEL A ONNA E OBAMA AL DUOMO, VIAGGIO TRA MACERIE
I POTENTI DELLA TERRA DA DOMANI NEI LUOGHI SIMBOLO DEL TERREMOTO

(dell'inviato Matteo Guidelli) (ANSA) - L'AQUILA, 7 LUG - Apre la Merkel, chiude Carla Bruni Sarkozy: il viaggio dei potenti della terra tra le macerie del terremoto inizia domani mattina, prima ancora che comincino ufficialmente i lavori del G8 all'Aquila, e si chiudera' venerdi', piu' o meno alla stessa ora in cui, nella caserma della Guardia di Finanza di Coppito, il premier Silvio Berlusconi terra' la conferenza stampa conclusiva. Un tour nei luoghi simbolo della tragedia del 6 aprile scorso, da Onna alla Casa dello studente, che andra' di pari passo ai lavori del vertice. L'idea di portare gli otto ''Grandi'' tra le sofferenze di chi, da tre mesi, vive nelle tendopoli, per vedere con i propri occhi la devastazione provocata dal sisma, e' stata la chiave con cui il premier Berlusconi, e Guido Bertolaso, in qualita' di commissario delegato all'organizzazione del summit, hanno deciso di abbandonare la sede originaria alla Maddalena e trasferire il vertice all'Aquila, rischiando non poco visto che la terra non smette di tremare. Ma l'idea sembra esser stata accolta positivamente dalle cancellerie mondiali e cosi', chi prima, chi dopo, tutti i leader hanno accolto l'invito a visitare il centro dell'Aquila, le tendopoli e i paesi piu' colpiti. Dunque, domani mattina si comincia. Con una visita che, probabilmente, sara' la piu' significativa tra tutte quelle in programma: quella del cancelliere tedesco, Angela Merkel, a Onna. Perche' il paesino dove il 6 aprile sono morte 41 persone su 250 abitanti e' lo stesso in cui l'11 giugno del 1944 i nazisti fucilarono 17 persone. Una strage in piena regola. Ecco perche', gia' la settimana dopo la scossa che ha devastato l'Abruzzo, i tedeschi si sono impegnati per ricostruire Onna. E tre mesi dopo hanno gia' stanziato tre milioni, a cui se ne aggiunge un altro donato dalla Volkswagen, mentre sono ancora aperti tre conti correnti dove i cittadini tedeschi possono inviare le proprie donazioni. La Merkel arrivera' prima dell'apertura del vertice e, scortata dai vigili del fuoco, vedra' quel che resta del paese. Un cumulo di macerie dove tutto e' rimasto fermo al 6 aprile: con i panni ancora stesi, i piatti caduti dalle dispense, i giocattoli dei bambini che spuntano dalle macerie. Il cancelliere tedesco si soffermera' davanti alla chiesa del paese, che la Germania ristrutturera', e fara' anche un passaggio davanti alla stele che ricorda i caduti della strage nazista. Anche il presidente americano Barak Obama fara' domani il suo viaggio tra le macerie. Il programma, suscettibile ancora di cambiamenti visto che il secret service ha voluto verificare metro per metro il percorso presidenziale e solo all'ultimo dara' l'ok, prevede che Obama arrivi al centro dell'Aquila, accompagnato dal premier Berlusconi, nel pomeriggio, tra le 15 e le 17. Il convoglio blindato dovrebbe percorrere via XX settembre, dove c'e' la Casa dello Studente, e arrivare in piazza Duomo dall'unica strada riaperta anche ai cittadini, corso Federico II. Qui il presidente Usa dovrebbe abbandonare l'auto e raggiungere a piedi quel che resta della Prefettura. Un percorso quasi identico, sempre nel pomeriggio di domani, dovrebbe compierlo il presidente russo Dmitri Medvedev. Anche per lui Berlusconi fara' da anfitrione. In piu' Medvedev visitera' palazzo Ardinghelli, che i russi vorrebbero ricostruire. Giapponesi e canadesi, al momento, non hanno invece ancora detto dove e quando faranno il loro viaggio tra le macerie, ma il Giappone ha gia' fatto sapere che sponsorizzera' la costruzione di un centro sportivo e il Canada annuncera' un contributo per la ricostruzione dell'universita'. Quanto all'ospite Zapatero, polemiche del Guardian a parte, dovrebbe andare al Forte spagnolo, la cui ricostruzione pero' e' piuttosto onerosa. Per Gordon Brown e Sarkozy il viaggio nel dolore lo faranno invece le first lady, con Sarah che sara' all'Aquila giovedi' in mattinata e visitera' il centro assieme alle altre, Michelle Obama compresa, e Carla che invece si muovera' da sola. La premier dame arrivera' nel capoluogo abruzzese giovedi' pomeriggio, direttamente da Parigi: dormira' in caserma e il giorno di chiusura del summit lo dedichera' completamente ai terremotati. Prima sara' nel centro storico, poi all'ospedale San Salvatore e infine in una tendopoli. Perche', dicono all'Eliseo, vuole portare alla gente un ''sostegno morale''. Che gli aquilani apprezzeranno senza dubbio, fermo restando che dai potenti della terra e' ben altro il sostegno che si attendono. (ANSA)
07-LUG-09 19:06

Per chi se lo fosse perso o semplicemente per chi volesse fare un riscontro, ripropongo quanto avevo scritto su queste pagine giovedì 25 giugno scorso. E rimangono ancora in piedi le due scommesse contenute alla fine del post.


La vignetta dedicata al G8 italiano è stata pubblicata sul Sun.


***AGGIORNAMENTI VISITE ALLO ZOOSAFARI - 8 luglio 2009***

G8: PREMIER GIAPPONESE ARRIVATO IN PIAZZA DUOMO ALL'AQUILA
(ANSA) - L'AQUILA, 8 LUG - Il primo ministro giapponese, Taro Aso, e' arrivato in piazza Duomo, all'Aquila, insieme a una delegazione di almeno 25 persone, al sindaco della citta', Massimo Cialente, e all'alto dirigente della Protezione Civile Agostino Miozzo. Il gruppo si e' fermato davanti alla Chiesa delle Anime Sante, simbolo dei crolli provocati dal sisma del 6 aprile scorso. Sulla cupola della chiesa stanno lavorando in questo momento, come avviene da giorni, squadre di Vigili del fuoco, impegnati nelle operazioni di messa in sicurezza. (ANSA).
M11-SAS
08-LUG-09 11:11

G8: BERLUSCONI E MERKEL TRA LE MACERIE DEL CENTRO DI ONNA
(ANSA) - L'AQUILA, 8 LUG - Il premier Silvio Berlusconi e il cancelliere tedesco Angela Merkel stanno visitando il centro di Onna, il paese dell'aquilano piu' colpito dal terremoto del 6 aprile. Merkel e' il primo leader internazionale a visitare le macerie di Onna: la Germania si e' impegnata a ricostruire la chiesa del '400 al centro del Paese distrutto dal sisma. (ANSA).
GMB-AMB
08-LUG-09 11:17

G8: DOPO ONNA BERLUSCONI E MERKEL VISITANO CANTIERI BAZZANO =
'BLITZ DEI DUE LEADER PER SALUTARE OPERAI A LAVORO SU
PIATTAFORME ANTISISMICHE'

L'Aquila, 8 lug. - (Adnkronos) - Visita a sorpresa ai cantieri di Bazzano per Silvio Berlusconi e Angela Merkel. Dopo aver lasciato il paesino di Onna e prima di raggiungere la caserma di Coppito, sede del G8, i due leader si sono fermati nei cantieri della piccola frazione abruzzese per un breve saluto agli operai alle prese con la realizzazione delle piattaforme dove verranno poi costruite le case antisismiche. Il premier e il cancelliere tedesco stavolta non hanno preso l'elicottero ma hanno deciso di entrare nella cittadella del vertice in auto.
(Vam/Col/Adnkronos)
08-LUG-09 12:14

***AGGIORNAMENTI VISITE ALLO ZOOSAFARI - 9 luglio 2009***

G8/ Oggi le first lady all'Aquila fra mostre e rovine
C'è Michelle, ma Carla Bruni dovrebbe girare, da sola, venerdì

L'Aquila, 9 lug. (Apcom) - Intenso programma di visite attorno all'Aquila oggi per le cosiddette 'first lady', a margine del G8. Giungeranno nella regione terremotata fra le altre la signora degli Stati Uniti Michelle Obama, la moglie del premier britannico Sarah Brown, e le signore di Giappone, Canada, India, Brasile, Messico, Svezia... Il programma prevede l'arrivo a Coppito dove le signore saranno accolte dal ministro per le Pari opportunità Mara Carfagna e dal governatore della regione Franco Chiodi. Inizierà poi un giro nel centro dell'Aquila per vedere le zone danneggiate dal terremoto del 6 aprile, inclusa la piazza del Duomo ieri già visitata dal presidente degli Stati Uniti Barack Obama e dal presidente russo, Dmitri Medvedev. Le signore visiteranno anche la sede della prefettura, palazzo del Governo. Seguirà una visita della zona di Cesi di Preturo dove ci sono nuove case in costruzione e la visita della chiesa di Santa Maria di Paganica. Le signore si recheranno poi a vedere una mostra sul terremoto e sull'attività della Protezione civile e faranno ritorno a Coppito dove sarà loro offerto il pranzo dal governatore Chiodi, a base di specialità regionali. Il pomeriggio vedrà ancora due appuntamenti culturali, una mostra sull'arte dell'expertise italiano e una seconda sulle tecniche del restauro artistico in Italia; dovrebbero poi rientrare a Roma. Mancherà all'appello la 'premiere dame' francese, Carla Bruni Sarkozy: la signora dovrebbe sì giungere domani all'Aquila ma solo nel pomeriggio, e recarsi venerdì mattina, in solitario splendore, a visitare le zone terremotate.
Aqu
09-LUG-09 08:00

Commenti

  1. Non avevo dubbi.Guardaio non so come faccia a non esser chiaro a tutti questa situazione.
    Posso capire il suo essere falso e imbonitore, è un suo tornaconto personale.
    Non capisco invece la gente, che mente a se stessa.

    RispondiElimina
  2. AH..AH..AH..Il circo..no, anzi, hai detto bene, lo ZOO..Quest'uomo è un insulto all'intelligenza umana, ma gli italiani sono un popolo di lobotomizzati, e non vedono, o peggio, non vogliono vedere..Mi dispiace, perchè la storia si ripete, benché sia giovane, stiamo portando il nostro paese nel più basso dei fondi..E invece di indignarci per ciò che sentiamo, che è solo la punta dell'iceberg, anzi ci congratuliamo, ci meravigliamo positivamente...Sono schifata, ma purtroppo siamo gocce nel mezzo del mare, e la nostra voce, il nostro grido, si perde nel gran vociare di piazza che questi personaggi evocano al loro apparire...

    RispondiElimina
  3. Per Nicole e Debora:
    Forse non dovremmo solo scrivere e gridare... Ma per far questo, occorrerebbe essere altre persone... Almeno per quello che mi riguarda.

    RispondiElimina
  4. Marcus, io credo che cambiare si può. Bisognerebbe avere le palle per farlo però, bisognerebbe che un bel giorno, uno che si è rotto veramente i coglioni di tutto questo, prendesse le palle e cominciasse a raccogliere firme, ma non solo nel suo quartiere, non solo nella propria città, ma in tutte le regioni, allora vedrai che se tutti quelli che hanno i coglioni rotti di questa marmaglia li hanno veramente rotti, firmano, e allora vedrai che le cose cambiano, vedrai che una volta per tutte il referendum ha un significato, e vedrai che una volta il referendum ha l'affluenza che merita. Nel 1946 quando ci fu da mandare a casa il re e scegliere fra monarchia e repubblica, TUTTI andarono a votare, bene, allora facciamo lo stesso oggi, vediamo di proporre un referendum valido, non scegliere se è meglio la nutella o il ciaocream, o se è meglio usare i pantaloncini per fare il bagno o gli slip, e che cazz...fino a oggi i referendum proposti erano delle puttanate pazzesche, soldi pubblici spesi per vedere neanche il 16% degli aventi diritto recarsi alle urne, ma per forza...ma come si fa ad andare a votare quando per primo chi propone il referendum si chiama fuori, quando la maggioranza non dà indicazioni di voto...Ma che stiamo a scherzà....ma ti rendi conto in che razza di paese viviamo..lo zimbello????altro che zimbello, siamo R I D I C O L I !!!!! E quel che è peggio, non ce ne rendiamo conto, e chi se ne rende conto, è la famosa goccia in mezzo all'oceano di prima.
    Gli Italiani sono fatti così, si lamentano, si scocciano, protestano, borbottano, ma nessuno fa niente, si rassegnano, tanto le cose vanno così, che ci vuoi fare..tutti dicono, ripetono questa frase, fanno spallucce e tornano a giocare a scacchi, come se questo non fosse il proprio paese, come se queste cose non li riguardassero...Qui è follia allo stato puro, ecco cosa è...Scusa l mia scurrilità..non è da me, lo so..ma mi si azzera il dreno cervello bocca...Scasami ancora..

    RispondiElimina
  5. Per Debora:
    Innanzitutto non ti scuso per nulla, ma anzi... mi piaci così... così... toscanaccia vera!!!
    Per il resto... eccomi! Io sono il prototipo di quelli che scrivono e poi tornano a giocare a scacchi. Lo ammetto, ma non sono nè sarei il tipo di fare altro, non ne sarei capace, dovrei essere un altro. Forse potrei essere utile a una causa, forse questo sì...
    Firme, dici? Bah, quante firme ha raccolto Beppe Grillo e lui è ben noto, ha microfoni solo lo volesse, ha un blog seguitissimo, ha capacità di opinion leader e sa come influenzare le coscenze. Ma che fine hanno fatto tutte le firme da lui raccolte? Si sono infrante contro il muro di gomma del nostro sistema politico, fatto apposta per tarpare e per autoperpetuarsi e autogarantirsi all'infinito.
    Purtroppo, cara Debby, viviamo in un mondo dove rischi anche a fare la voce dissonante, anche solo a tenere un blog come questo: non c'è libertà di opinione se solo a pensare le conseguenze ti viene di sbaraccare tutto. Eppure alla fine in questo vincono loro e anche se non fai niente di male a scrivere i tuoi pensieri su quello che ti circonda, è brutto sentirsi correre la goccia di sudore giù per il collo ogni volta che metti mano a un post. E pensi: chi me lo fa fare...?!

    RispondiElimina
  6. Per Debora:
    Leggi qui, uscito fresco fresco proprio mentre scrivevo:

    G8:SU FACEBOOK INNEGGIAVA CONTRO SUMMIT,DENUNCIATO PER DROGA
    (ANSA) - L'AQUILA, 8 LUG - E' stato denunciato a piede libero
    per possesso di droga, ma i carabinieri hanno potuto accertare
    che era venuto all'Aquila probabilmente per provocare disordini: sulla sua pagina di Facebook, infatti sono state trovate frasi come: ''tutti insieme al G8...ed armati fino alla morte''. Nei confronti del giovane, proveniente da Grosseto, e' stato emesso un foglio di via obbligatorio. (ANSA).
    SV/MRS
    08-LUG-09 11:07

    Sai che ci vuole a "materializzare" un'accusa del genere nelle tasche o nelle borse del malcapitato di turno per portarsi via gli scocciatori?

    RispondiElimina
  7. Si da inizio al Camping!;)

    RispondiElimina
  8. Tanto per accodarmi al coro.
    Ieri è venuta a trovarmi una parente acquisita,50enne, sposata, un figlio universitario, marito e moglie entrambi professori e di sinistra - se ancora vuol dire qualcosa. Per circa tre ore abbiamo parlato amichevolmente di politica quando ad un certo punto mi dice una frase: " ma in fondo quello che fa s.b. a noi che ce ne importa. Ha tutto, soldi, popolarità, proprietà. I programmi li attua e lasciamolo lavorare, poi si vedrà..".
    Stavo per commettere qualcosa di veramente spiacevole.

    RispondiElimina
  9. Ma su questo siamo d'accordo, non ci vuol niente a costruire un caso con tanto di prove...Purtroppo è così, c'è da farci nulla, sono solo parole, parole, parole, come cantava Mina...E non preoccuparti, se scrivi e poi torni a giocare a scacchi...non è colpa tua, è colpa del sistema, è colpa delle consuetudini italiane..è colpa degli italiani che non hanno il coraggio di andare sotto la villa di Arcore e dirgli che non hanno più voglia di lui..Comunque, c'è da farci poco, anzi, pochissimo...ma allora, non andiamo in giro a farcene un vanto, cerchiamo di stare almeno dignitosamente zitti, ed evitare di scendere in piazza ad osannare chi ci rende lo zimbello del mondo..almeno questo...cerchiamo di rispettare la nostra intelligenza, smettiamo di prenderci in giro. Tutto qua, almeno aver rispetto di noi stessi, se non se ne vuole avere per gli altri.

    RispondiElimina
  10. @ Guernica:
    Amica, se vuoi venire in Versilia, ti assicuro che di camping ne abbiamo di bellissimi, tutti senza vista Berlusconi...

    RispondiElimina
  11. @ Il monticiano:
    E' il costume degli italiani..hai letto la mia risposta poco più in alto?Usiamo discutere, arrabbiarci, scandalizzarci..ma poi si fa spallucce e..tanto a noi che ci frega..??Una sporta, a noi ci frega e come, ma non lo vogliamo ammettere, viviamo nella bambagia, e quando ne usciamo è troppo tardi.

    RispondiElimina
  12. Per tutti:
    Scusate l'assenza. Ero impegnato ad aggiornare il post con i primi report sulle visite guidate fra le macerie e i cantieri. CVD, no?

    RispondiElimina
  13. sono bravi a speculare sulle disgrazie della povera gente ...le promesse pari a zero ti ringrazio della tua gradita visita ....

    RispondiElimina
  14. Per Marianna:
    Grazie a te per averla ricambiata. A presto, da te o da me!

    RispondiElimina
  15. Mi sa che tu ci vedi benissimo...
    mi trovi daccordo...l'ovvio non l'ho mai negato...sarei ignorante...e forse purtroppo non lo sono...
    Sappi comunque che ho fatto gli stessi pensieri tuoi...
    ed il circo non mi è mai piaciuto...
    i fenomeni da baraccone mi hanno sempre resa molto triste...
    Nulla a che vedere con gli animi zingari...
    Un abbraccio...
    Sempre molto perspicace ed intuitivo...

    RispondiElimina
  16. giuro che il tuo post l'ho letto dopo aver postato il mio (stessa vignetta, eheheh)...
    ciao!

    RispondiElimina
  17. Caro Marcus, innanzitutto grazie per questo post... pieno di sdegno e documentatissimo. Anche i pugili (concedimi la metafora un po' rozza) devono colpire con "rabbia fredda."
    Che dire? 'sto G8 è davvero uno squallido spettacolino. L'hanno spostato dalla Sardegna, zona economicamente depressa, per spostarlo in una terra martoriata dal terremoto. E' una maledetta vergogna, ma questi non conoscono vergogna.
    Il G8, comunque, non dovrebbero farlo mai e da nessuna parte. Questi che ora spargeranno qualche lacrima di plastica e butteranno un po' di sudore misto a cerone, sono gli stessi che hanno provocato la crisi economico-sociale più grave dal crack del '29!
    Sperare qche questi vampiri risolvano qualcosa equivale a (per citare Lenin) chiedere che esercitino la virtù "i tenutari delle case di tolleranza"!
    Chissà poi perchè ho fatto questo riferimento alla prostituzione... a volte non mi capisco.
    Ciao.

    RispondiElimina
  18. Per riccardo uccheddu:
    Grazie Rik per il tuo contributo, come al solito preciso e affilato. Se io sono stato un pugile, tu sei uno schermidore!
    Concordo con te. Il bello è che dal loro pulpito ora impartiscono lezioni sull'etica su cui dovranno essere fondate la nuova economia e la nuova finanza...!!! Ci prendono per il c**o in maniera molto, molto raffinata!
    Mi piacerebbe sapere cosa rimarrà alle genti d'Abruzzo, una volta sbaraccato il G8, dei km e km di cavi, fibre ottiche, scavi che ha fatto Telecom per assicurare connessioni fino a 5gigabyte al secondo di banda larga; cosa resterà delle strade e autostrade rattoppate e risistemate alla meglio per consentire il passaggio delle colonne di autoveicoli da e per l'aeroporto; quando saranno rimosse le macerie che, accuratamente e scenograficamente, incorniciano ancor'oggi, a distanza di tre mesi dal sisma, la facciata del palazzo del governo a L'Aquila (non hanno tolto un sasso dal giorno del crollo, anzi... li hanno accuratamente sistemati con sapiente maestria: sembrava un set cinematografico a vederlo ieri sera nei tg quel portone del palazzo del governo!).
    E chissà in che tempi si degneranno di restituire le case ai loro legittimi proprietari, sfrattati due volte (dal terremoto e dall'occasione che fa l'uomo ladro... di case!) da ciò che dovrebbe essere garantito a tutti per diritto naturale, cioè un riparo proprio!

    RispondiElimina
  19. Solo un saluto ad un caro amico...


    P.S.
    Il circo è nel pieno del suo spettacolo.

    'Venghino' Siori e siore!

    RispondiElimina
  20. ....continuo...by my blog...
    hhhmhmhmhmhmhm
    Ma quindi, io, secondo te mi ero persa?

    RispondiElimina
  21. Dark... cara dark... ti ho risposto da te. Un bacio!

    RispondiElimina
  22. ...ed io ho ti ho risposto da me.
    un bacio.

    RispondiElimina
  23. Ti lascio un salutino, mi sto ammazzando di noia...oggi non è entrato nessuno in negozio e mi sto fracassando quello che non ho...aspetto le 19,30 che vado dalla mia Giulia, porto lo zio a vedere la sua nipotina!!!Ma c'è sempre un'ora e un quarto..nel frattempo che faccio???
    Prendo possesso del tuo blog faccio come Annibale passato il Rubicone....ahahahahahahah...

    RispondiElimina
  24. Ti lascio un saluto anche io...
    Scappo...tra riflessi distorti e confessioni amare...
    By fragility in my mirror...
    so che capirai.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  25. * DEBORA, ci faccio un pensiero perchè qui si sta molto stretti!
    Grazie.

    RispondiElimina
  26. Marcus...siamo al numero dei funamboli ora.

    RispondiElimina
  27. AUUUUU!
    Un pò di auto ironia isterica...
    gli specchi si sono rotti a forza di specchiarmi...dici che dovrei rifarmi tutta?
    uahauahauahaauahau
    O_O

    RispondiElimina
  28. @ Guernica:

    Cara, mi casa es tu casa...quando vuoi, me lo dici...in più fra un mesetto vado in ferie, se ti aggrada ti lascio proprio casa mia, così non regali nemmeno soldi ai camping....

    RispondiElimina
  29. Per la "tenutaria pro tempore" del mio blog;
    Per la "ironico-isterica Grimilde" del mio blog;
    Per la "più stamo stretti e mejo è" del mio blog:

    SIETE TROPPO TROPPE! Sono in pieno casino lavorativo, ma volevo dirvelo!!! Un bacio a tutte e tre! (uno per uno s'intende!)

    RispondiElimina
  30. AUUUUUUU!!!

    uahauhauaah
    Isterica Grimilde a chi?
    Va bene Turi pipa, non ti preoccupare...lavora...lavora...la terra ha bisogno di braccia come le tue...
    ^__^
    Ma torna presto!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  31. Per dark:
    Sai, a volte anch'io penso che questo mondo non mi meriti.

    RispondiElimina
  32. "Sai, a volte anch'io penso che questo mondo non mi meriti."

    Magari è vero...

    Piesse: non è ironico.

    RispondiElimina
  33. Fase ripiegamento tende, da parte degli schiavi, e abbandono del campo.
    Infine, scampagnata gradevole per tutti.

    Ieri ha diluviato per ammazzare i virus...

    RispondiElimina
  34. * DEBORA, statt accuort che ci penso sul serio eheheh
    Poi...non so come potresti ritrovare la tua cucina!:D

    RispondiElimina
  35. @Debora...mi associo a Guernica...
    ce famo nà festa a sbarco!!!
    Un after corredato tra Bob Marley...
    Jim Morrison....Ci infiliamo Dioniso che non guasta....e dulcis infundum!!!
    ANTONELLA CLERICI!!!!!


    muahauhauaahuahaua

    Marcus...Marcus....ohhhhhh Marcus....
    ma il verde del tuo blog di cosa è composto? cioè...è naturale? sintetico? Insomma!!!! Perchè "gira e furria" ci ritroviamo tutti nella follia più dissociante?

    MUH...MUH...MUH...Muhauahauahauah

    Ridatemi gli specchi!!!!

    RispondiElimina
  36. Cazzo, volete aprire gli occhi!!!!!!

    RispondiElimina
  37. Marcus...
    Ho finito adesso di mettere ordine...
    (ma quando mai!!! ho preso il sole in piscina tutto il giorno..ihhiihhihi)
    Ho caricato l'acqua nel frigo...la frutta è sul tavolo e Debora ha fatto lo sfornato di patate per me e la Guerny...l'avanzo lo trovi nel forno....
    Il giardiniere, il Signor Tuccio Oliva, dice che hai messo troppo cloro nella piscina e si è incazzato...
    Comunque, io me ne sto andando, le tue chiavi di casa le lascio sotto lo zerbino.
    Ciao!

    RispondiElimina
  38. Grazie a dark per aver curato la casetta in mia assenza, anche se non ricordavo di avere anche la piscina...!!! Eheheh smack!

    Grazie a Guerny e Debby per le loro mai troppo apprezzate puntatine qui da me. Peccato non siate arrivate al momento giusto, sennò il bagnetto in piscina con dark l'avreste fatto pure voi!

    Per Roberta:
    Non ho capito: se era detto seriamente, su cosa dovremmo aprire gli occhi? Altrimenti... temo di non aver compreso lo stesso. Sarà la stanchezza della domenica, scusa. Ma sono qui, volentieri, se vuoi chiarire. Ti aspetto!

    RispondiElimina
  39. Ehmmmmm per capire Roberta...dovresti leggere il suo post....
    suggerisco...^_^

    PS: Ma Guerny e Debby erano con me...tu mancavi!!!!
    Altrimenti io con chi stavo secondo te a casa tua?
    Noooooooo!!!!! con il tuo giardiniere noooo!!!

    PS2: Grazie a te...

    RispondiElimina
  40. PS3: A proposito...la fattura della piscina (che ho fatto installare a tuo nome) è sul micronde...
    Lo so che non l'avevi la piscina.....ebbene ora ce l'hai!!!

    ihihiihihihihihihih
    Non farci caso...fà caldo!

    RispondiElimina
  41. Per dark:
    Certo che se continuiamo con te che scrivi a me qui e io che ti rispondo da te, mi sa che non andiamo da nessuna parte!!!

    RispondiElimina
  42. E dove vorresti andare???
    uahauhauhauahuah

    RispondiElimina

Posta un commento