Post

Racconto breve: L'ULTIMA PAGINA - © di Marcus

L'ultima pagina della sua storia fu un'unica grande corsa a perdifiato verso la fine. Raccontava l'inevitabile precipitarsi di una vita segnata dall'incuria. Verso se stesso, certo (come negarlo?). Ma vergata anche dalle batoste di un destino avverso (già, perché non concedersi almeno questa giustificazione?).  Assisteva con incredulità all'ultimo atto di quell'avventura. E nella sua mente scorrevano come in un film le immagini più significative e importanti. Non solo i momenti che amava ricordare di più, ma anche quelli che aveva vissuto davvero a fatica. Ormai facevano parte di sé e gli era impossibile liberarsene.
Nell'ultima pagina della sua storia l'amore aveva avuto finalmente la meglio. Oddio, più che l'amore, sembrava essere stato il sesso a spuntarla. Ma d'altronde era nell'aria da un bel po' una conclusione così liberatoria. Sia per lui che per lei. E nonostante la più che mezza età, entrambi seppero soddisfare l'uno nell&…

Educazione e rispetto: siamo quelli che... TIÈ!

Pd: più di Veltroni potè Renzi...

Il senso del centrosinistra che non c'è

Goccia dall'anima

Nomination Usa e comunali Italia: due pensierini-ini-ini...

Terrorista kamikaze, no coraggio? Ahi, ahi, ahi!