Mercati e governi: c'e(ra) chi dice(va) no...

Berlusconi, intervenendo poco fa ad Atreju:
MANOVRA: BERLUSCONI, BCE HA CHIESTO PAREGGIO BILANCIO 2013 =
(AGI) - Roma, 9 set. - "A un certo punto sui mercati la
speculazione internazionale si e' mossa, gli spread si sono
alzati e le Borse sono scese. Ci siamo consultati con le banche
amiche, che si sono accorte che il sistema finanziario
americano aveva deciso di disinvestire sull'euro. L'unico
rimedio era convincere la Bce ad acquistare titoli di Stato
nostri sul mercato secondario. La Bce si e' dichiarata disposta
ma ha spiegato che per poter avere l'autorizzazione a farlo era
necessario l'anticipo del pareggio di bilancio al 2013". Cosi'
il premier Silvio Berlusconi, ospite di Atreju, ripercorre le
tappe e le decisioni che hanno portato alle misure contenute
nella manovra. (AGI)
Rm6
091928 SET 11

Eppure c'era chi si indignava, poco più di un mesetto fa, di fronte a tutto il Parlamento, replicando - non senza retorica - a chi aveva 'osato' affermare che i mercati governano i governi...

Rileggete e meditate, gente.

Commenti

  1. Per Cooksappe:
    Benvenuta e grazie per aver lasciato un segno del tuo passaggio (a voler essere pignoli avresti dovuto commentare "scrivi?", eheheh!). Dico che "dici?" è un po' poco per capire la domanda e imbastire una risposta. Se tu volessi dilungarti un po' di più...
    Comunque, grazie comunque e alla prossima (semmai)!

    RispondiElimina
  2. secondo me cadeva dalla sedia!

    RispondiElimina

Posta un commento