QUESTO BLOG È ESPRESSIONE DEL LIBERO PENSIERO, GARANTITO E TUTELATO DAGLI ARTICOLI 3 E 21 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA E NON INTENDE PROMUOVERE ALCUNA CAMPAGNA DI INCITAMENTO ALL'ODIO E ALLA VIOLENZA. PERTANTO SI DIFFIDANO LE AUTORITÀ A INTRAPRENDERE AZIONI MIRANTI AL SUO OSCURAMENTO PERCHÈ ASSOLUTAMENTE INGIUSTIFICATE E, PARIMENTI, I LETTORI A FORMULARE COMMENTI CONTRASTANTI CON IL SUO INTENDIMENTO PERCHÈ ASSOLUTAMENTE INDESIDERATI.

mercoledì 27 novembre 2013

Trenitalia e l'Operazione Treni... Impuniti!

Fino a ieri credevo che la bontà di un servizio si misurasse dalla capacità di chi lo eroga di renderlo tale. Tanto più se il servizio in questione è a pagamento. Scopro oggi che non è così, che mi sbagliavo.

L'Operazione Treni Puliti promossa da Trenitalia, infatti, ci spiega che la pulizia dei vagoni, in particolare dei regionali per i pendolari (perché sono sicuro che su un Frecciarossa un manifesto del genere non ci sia) dipende... dai passeggeri! Anzi, meglio: dalla maleducazione di qualche imbecille che poggia le scarpe sui sedili o addirittura ci banchetta sopra. "Combattiamo l'inciviltà" è lo slogan scelto per questa grandiosa campagna di comunicazione, realizzata con foto sgranate, fotocopiate a colori su carta standard e appiccicate qua e là con lo scotch...

E io che pensavo che la pulizia dei treni fosse compresa nel prezzo del biglietto o dell'abbonamento...! E io che credevo fossero solo voci malevole ed artatamente messe in giro contro Trenitalia quelle sui contratti di appalto per la pulizia scaduti a causa della mancanza di fondi per le tratte regionali...! E io che credevo che gli incivili di cui sopra fossero solo quella ventina, imbecille più imbecille meno, visti in 25 anni di pendolarismo quotidiano...! 

E io che speravo, almeno sul treno dove ho trovato questi manifesti, di poter finalmente andare in bagno...! Sono sceso dal treno cornuto e mazziato. O, meglio, sentendo dentro di me il danno, la beffa e... la vescica gonfia! 

martedì 26 novembre 2013

Facce da FI: la politica italiana spiegata con un Ps

AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

L.STABILITA': ROMANI (FI), NON CI SONO CONDIZIONI PER COLLABORARE CON GOVERNO
Roma, 26 nov. (Adnkronos) - "Siamo arrivati alla determinazione
che non ci sono piu' le condizioni per collaborare con questo governo"
sulla legge di stabilita'. "Il maxiemendamento cosi' com'e' e'
irricevibile". Lo ha annunciato il capogruppo al Senato di Fi Paolo
Romani in una conferenza stampa nella sala Nassiriya di palazzo
Madama, insieme al presidente dei deputati Renato Brunetta.
"Allo stato, ancora non conosciamo questo maxiemendamento nella
sua interezza. In tutti questi giorni abbiamo inseguito piu' volte il
governo, abbiamo chiesto incontri ma in molti non si sono presentati.
Abbiamo sempre cercato il dialogo e siamo sempre stati collaborativi",
ma, avverte Romani, ora "non ci sono piu' le condizioni" di continare.
La dichiarazione dell'esponente azzurro prelude dunque ad un passaggio
all'opposizione di Fi.
(Vam/Col/Adnkronos)
26-NOV-13 17:19

Ps: domani al Senato c'è il voto sulla decadenza di Berlusconi da parlamentare a seguito di sentenza definitiva di condanna.

lunedì 25 novembre 2013

Violenza sulle donne: mistero idiota

Quello che davvero non capisco della violenza sulle donne - esulando da qualsiasi considerazione sugli effetti nefasti e talvolta letali della violenza in sè - è il senso di presunta, tacita superiorità che autorizza il braccio maschile a levarsi contro la donna. Perchè mai l'uomo avverta l'intima e radicata convinzione di essere - anzi, di dover essere - per forza superiore al suo corrispondente femminile, davvero non so da cosa nasca.

Parlo per generalizzazioni, è chiaro. Sono perfettamente convinto che l'assunto di cui sopra non sia di casa nella mente e nel cuore di tanti, tantissimi uomini. Così come credo, in generale, che la voglia di pace negli esseri umani sia ancora ben più attraente della pulsione verso la guerra. Tuttavia è evidente che esista una larga percentuale di IDIOTI che la pensano diversamente e che considerano legittimo l'uso della forza per il potere, il denaro e il dominio. Nel caso della violenza sulle donne questi IDIOTI sono evidentemente convinti di legittimare con il sangue o lo stupro un senso di atavica supremazia che a loro insindacabile quanto bacato giudizio si palesa come naturale.

Eppure, sono perfettamente convinto che se chiedessimo a uno qualunque di questi IDIOTI di spiegare il significato della parola 'diritti', questi sarebbe perfettamente in grado di dimostrarne piena comprensione, elencando per filo e per segno tutte le ingiustizie da lui subite, dallo Stato, da Equitalia, dai vicini, dai genitori... Persino dal destino! E poi, chissà quante altre belle cose potrebbe raccontarci sul mondo e sulla vita, quante segrete illuminazioni sul passato e sul futuro della storia umana, quanti titoli di studio o professionali di cui vantarsi e quante conoscenze acquisite leggendo e informandosi...

Perchè, poi, 'geni' di siffatta specie messi di fronte a una donna siano in grado di dimostrarsi dei perfetti IDIOTI, non riuscendo a manifestare altro che istinti violenti e arrivando puntualmente a trovarne persino intime e radicate ragioni, questo davvero rimane per me un mistero.

sabato 16 novembre 2013

Una storia (vera) non salverà il mondo, ma...

Il mondo sarà salvo fin quando esisteranno storie come questa... E se voi, stupidi, ottusi, menefreghisti, superficiali esibizionisti di un pessimismo snob d'accatto, che non vedete l'ora che il mondo assomigli alle macerie che avete dentro... voi che ci tenete tanto a pensarla diversamente, fate pure... Non so che farvi: è un vostro problema!

Usa: 'Batkid' vive suo sogno, eroe per un giorno a San Francisco

(AGI) - San Francisco (California), 16 nov. - Un'intera città, San Francisco, si è stretta attorno al suo 'Batkid', eroe per un giorno: Miles Scott è un bimbo di 5 anni, a cui a 18 mesi è stata diagnosticata la leucemia. Il piccolo aveva chiesto alla 'Make a Wish Foundation' - un'associazione che tenta di esaudire i sogni dei bambini con malattie gravi - di essere un super-eroe per un giorno. E l'intera città è scesa in campo, rispondendo in maniera straordinaria, con migliaia di persone allineate lungo le strade dove il piccolo ha sfilato, dopo aver arrestato Riddler, con un Batman a grandezza naturale che lo affiancava.

Il bimbo vive con la sua famiglia a Tulelake, al confine californiano con l'Oregon: gli era stato detto che andavano tutti a San Francisco perchè gli sarebbe stato regalato un costume, proprio a sua misura, di Batkid. La sorpresa gli è stata tenuta accuratamente segreta fino all'ultimo: ma venerdì San Francisco si è trasformata in Gotham City, la città teatro delle avventure dell'uomo-pipistrello. Miles è uscito dall'albergo, eroe-pipistrello in miniatura, e si è ritrovato davanti la 'Batmobile', una Lamborghini nera con il caratteristico pipistrello sul cofano e sulle porte. Una telefonata della polizia lo ha allertato del pericolo: "Per favore, giustiziere mascherato, abbiamo bisogno di te". E l'allarme del commissario capo di San Francisco, Greg Suhr, è stato rilanciato immediatamente da un anchorman dell'Abc7 News.

Da quel momento è stato un susseguirsi di epiche imprese, accompagnate dalla mobilitazione di tutta la città: Batkid si è precipitato a salvare una donna che era stata legata ai binari del cable-car, il caratteristico treno-funivia che attraversa la città; ha catturato Riddler, l'Enigmista, uno dei nemici principali di Batman, nel caveau di una banca; e ha inseguito Il Pinguino per salvare la mascotte dei San Francisco Giants, Lou Seal. Alla fine, Batkid, sempre scortato da Batman, si è recato alla City Hall, la sede del comune, dove il sindaco riconoscente gli ha consegnato le chiavi della città: "Il 16 novembre del 2013 sarà la giornata di Batkid per sempre", ha detto il primo cittadino, Ed Lee, attorniato dal capo della polizia, Suhr e dalle altre autorità.

Persino il giornale della città, il San Francisco Chroniche, ha reso omaggio al suo coraggio: "Batkid salva la città", titolavano le copie del quotidiano a Union Square, la piazza-fulcro della vita cittadina. Ed è stato un tributo generale: la polizia è stata al gioco, scortando Batkid nei suoi trasferimenti da un
luogo all'altro, con un cellulare al seguito che 'trasportavà gli orribili lestofanti catturati. La squadra di football, i '49ers' ha twittato: "Il nostro eroe è arrivato: le strade di San Francisco sono e salve". Il sostegno generale è stato tale che non solo si sono visti nelle strade altri Batman, ma sono scesi in campo persino altri minuscoli super-eroi: a Union Square ad un certo punto sono comparsi un Superman e uno Spider-Man, entrambi in miniatura. Ovviamente non poteva mancare il tributo del presidente, Barack Obama, che ha lanciato un video sull'account Twitter della Casa Bianca: "Ben fatto, Miles. Gotham è salva". E persino la first lady, Michelle, ha twittato il suo riconoscente plauso: "Grazie per aver catturato tutti questi brutti ceffi, Batkid. Sei una fonte di ispirazione per tutti noi".

Una festa generale che ha coinciso - ha spiegato la mamma di Miles, Natalie, sul sito dell'organizzazione - con la conclusione di un calvario, tre anni di cure. L'altra buona notizia è infatti che per Miles la bat-cura ha funzionato: il bimbo ha sospeso le cure a giugno e la malattia è in remissione.
(AGI) Bia
 

mercoledì 6 novembre 2013

Dedicato alla mia anima gemella

La guardo ogni mattina.

Per qualche istante, prima di uscire che non è ancora l'alba, i miei occhi si fermano su quel viso a me così noto. È ancora addormentata: la testa adagiata sul lenzuolo, il cuscino finito chissà dove, le braccia avvolte fra le coperte a cercare un calore che non dipende dalla stagione. E' una scena che si ripete ogni giorno e che tuttavia non è mai uguale a se stessa: perché quegli occhi sanno parlarmi anche quando sono chiusi ed io ho imparato col tempo ad ascoltarli meglio.

Nel corso della giornata non ci sentiamo spesso. Quando capita è spesso a scappar via, interrotti, il più delle volte per colpa mia, da impietose telefonate di lavoro e dalla pressione dei notiziari delle agenzie di stampa e dei tg. Ma quelle poche parole che comunque riusciamo a scambiarci, magari ripetitive e di poca importanza, hanno sempre un suono particolare, che solo la consapevolezza della solidità di ciò che è stato fin qui costruito insieme sanno regalare.

Al ritorno a casa, la sera, il giardino profuma di più se c'è lei. E anche se la stanchezza dovuta agli impegni della giornata ha corroso buona parte delle energie di entrambi, quell'alone di serenità che solo lei sa emanare lo vedi avvolgere pensieri e preoccupazioni, che finiscono per scomparire piano piano, trascinati lontano da una magia antica quanto e forse più dell'uomo stesso.

Si cena, si parla, qualche volta si ride oppure si resta in silenzio. A volte si litiga, anche se non ha senso farlo quando si avvicina l'oscurità e le preoccupazioni già di per sé si insinuano subdole nelle menti affaticate. Quando piange per qualche motivo, sa di avere davanti l'unico rifugio possibile: me lo ripete da sempre e di questa certezza non le sarò mai abbastanza grato…

Le invidio la capacità di far sembrare semplici anche le imprese più dure. E mi inchino alla sua innata capacità di giudizio, specialmente quando avverto la necessità di dover decidere senza troppa testa o troppo cuore. Per il resto lei è lei, quotidianamente lei, straordinariamente lei.

Non sarà la donna perfetta, ma è mia moglie...

Etichette

2012 (1) abruzzo (8) adsl (1) aforismi (1) africa (3) agricoltura (1) al qaeda (1) al servizio del paese (2) alberi (2) alemanno (1) alfano (7) alieni (2) amato (1) ambiente (1) amici (1) amnistia (2) andreotti (1) anni '70 (2) anni 70 (1) annozero (3) ansa (1) antifascismo (1) anziani (1) aparthaid (1) apocalisse (1) ateobus (1) ballarò (1) bambini (2) banche (2) bce (1) benigni (1) benvenuto (1) beppe grillo (2) berlusconi (99) bersani (3) bertolaso (1) bier (1) blog (9) bondi (1) bongiorno (2) bonolis (6) borsa (5) borsellino (2) bracciano (2) brunetta (2) bullismo (1) bush (4) busi (1) caffarra (1) calcio (3) calcioscommesse (1) calendario (1) camorra (5) cancellieri (1) cane (1) canzoni (2) carcere (4) carosello (2) casalinga (1) cassazione (2) castelli (1) catricalà (2) cerchi nel grano (1) chiesa (4) cina (1) cinema (1) colonna (1) come ci prendono in giro (2) comici (1) commenti (1) comunicattivo (1) con pietro grasso (1) conpietrograsso (1) conso (1) contraccezione (1) coraggio (1) corruzione (6) corteo (1) costi (2) costituzione (7) crisi economica (42) cristina bozzi (1) crop circles (1) destra (1) di pietro (1) dio (3) dipendenza (1) diritti umani (1) discorso (1) dissenso (1) dittatura (1) dolore (1) donne (2) draghi (1) ecologia (2) economia (1) educazione (1) elezioni (4) elezioni europee (2) elezioni regionali (2) elisa (1) eluana englaro (2) emilia romagna (1) emozioni (1) equitalia (1) etichette (1) euro (2) europa (2) evasione fiscale (4) f35 (2) facebook (2) falcone (2) fantacronache (5) fantascienza (1) fascismo (2) febbre suina (2) festa del lavoro (1) festival (14) film (5) filmato (1) fine del mondo (1) fini (5) flick (1) follia (1) fonti energetiche (1) forza (1) fracking (1) g8 (4) gabanelli (2) gelmini (2) ghedini (1) giappone (1) giornalismo (2) giovani (1) giustizia (8) google (1) governabilità (1) governo (10) grasso (2) gratteri (1) grecia (2) grillo (2) guerra (9) il fatto quotidiano (1) immigrazione (3) immunità (1) impiegati statali (1) influenza (1) informazione (3) ingiustizie (2) ingovernabilità (1) ingroia (1) intercettazioni (4) internet (5) italia (28) iva (1) kamikaze (1) la russa (1) lega (4) letizia (1) letta (3) libertà (2) libri (1) limiti (1) liste elettorali (1) lodo alfano (7) maddalena (1) mafia (15) magistratura (6) maltempo (1) mancuso (1) mandela (1) manovra economica (7) maroni (2) massoneria (1) mastella (1) matheson (1) matrimonio (1) mccain (1) media (3) mediaset (2) mentana (1) meraviglioso (1) mercati (6) minzolini (1) misteri (3) momenti bui (3) mondo (2) monti (14) morte (3) morti (2) musica (4) napolitano (12) natale (4) nazisti (1) negro (1) nobel (1) nome (1) obama (8) odio (1) onu (1) orto (1) osama bin laden (1) pace (1) papa (4) parigi (1) partiti (1) partito democratico (1) pasqua (1) passato (1) paura (2) pc (1) pd (5) pensieri leggeri (1) pensiero unico (1) personale (85) petrolio (1) piano-casa (1) politica (137) poliziotti infiltrati (1) poveri (2) presidente (1) privacy (1) profezia maya (1) prostituzione (1) pubblica amministrazione (2) pubblici dipendenti (2) pulcino (1) queen (2) quiz (1) racconto breve (21) radio (1) rai (3) rapporto EIU (1) ratzinger (1) referendum (2) religione (2) renzi (5) report (2) resistenza (2) responsabilità (1) retata (1) rifiuti (1) righetti (1) rinascita (1) ringhio (1) roberto ruocco (1) roma (3) russia (1) saggi (1) sanremo (14) santoro (1) saviano (2) scandalo (2) schifani (2) scudo fiscale (1) scuola (4) scuse (1) se stessi (1) segreti di stato (3) senato (1) sesso (1) shore (1) sicurezza (4) signore degli anelli (1) simboli (1) sinfonia (1) sinistra (4) social card (1) società (1) soldi (4) sole (1) sondaggio (1) spread (5) squadra (1) stato (1) tangentopoli (5) tav (1) telecom italia (2) televisione (1) televoto (3) terra (4) terremoto (11) terrorismo (3) tevere (2) tifo (1) tornatore (1) travaglio (1) tremonti (6) treni (1) trenitalia (1) trilussa (1) tv (4) ufo (1) umanità (2) una scelta di vita (1) uomini (2) uomo (4) usa (10) valori (1) vaticano (2) vauro (1) veltroni (1) verità (1) vezzali (1) viareggio (1) vicenda umana (4) video (1) violenza (2) vita (17) vittoria (1) volontà (1) volontari (1) wall street (1) wikileaks (1) zawahiri (1)

DISCLAIMER

LE IMMAGINI QUI RIPRODOTTE SONO PER LO PIÙ PRESE DA INTERNET E NON FINALIZZATE A SCOPO DI LUCRO. SARANNO RIMOSSE IMMEDIATAMENTE IN CASO DI LAMENTELE DA PARTE DEGLI AUTORI.