Violenza sulle donne: mistero idiota

Quello che davvero non capisco della violenza sulle donne - esulando da qualsiasi considerazione sugli effetti nefasti e talvolta letali della violenza in sè - è il senso di presunta, tacita superiorità che autorizza il braccio maschile a levarsi contro la donna. Perchè mai l'uomo avverta l'intima e radicata convinzione di essere - anzi, di dover essere - per forza superiore al suo corrispondente femminile, davvero non so da cosa nasca.

Parlo per generalizzazioni, è chiaro. Sono perfettamente convinto che l'assunto di cui sopra non sia di casa nella mente e nel cuore di tanti, tantissimi uomini. Così come credo, in generale, che la voglia di pace negli esseri umani sia ancora ben più attraente della pulsione verso la guerra. Tuttavia è evidente che esista una larga percentuale di IDIOTI che la pensano diversamente e che considerano legittimo l'uso della forza per il potere, il denaro e il dominio. Nel caso della violenza sulle donne questi IDIOTI sono evidentemente convinti di legittimare con il sangue o lo stupro un senso di atavica supremazia che a loro insindacabile quanto bacato giudizio si palesa come naturale.

Eppure, sono perfettamente convinto che se chiedessimo a uno qualunque di questi IDIOTI di spiegare il significato della parola 'diritti', questi sarebbe perfettamente in grado di dimostrarne piena comprensione, elencando per filo e per segno tutte le ingiustizie da lui subite, dallo Stato, da Equitalia, dai vicini, dai genitori... Persino dal destino! E poi, chissà quante altre belle cose potrebbe raccontarci sul mondo e sulla vita, quante segrete illuminazioni sul passato e sul futuro della storia umana, quanti titoli di studio o professionali di cui vantarsi e quante conoscenze acquisite leggendo e informandosi...

Perchè, poi, 'geni' di siffatta specie messi di fronte a una donna siano in grado di dimostrarsi dei perfetti IDIOTI, non riuscendo a manifestare altro che istinti violenti e arrivando puntualmente a trovarne persino intime e radicate ragioni, questo davvero rimane per me un mistero.

Commenti