Trenitalia e l'Operazione Treni... Impuniti!

Fino a ieri credevo che la bontà di un servizio si misurasse dalla capacità di chi lo eroga di renderlo tale. Tanto più se il servizio in questione è a pagamento. Scopro oggi che non è così, che mi sbagliavo.

L'Operazione Treni Puliti promossa da Trenitalia, infatti, ci spiega che la pulizia dei vagoni, in particolare dei regionali per i pendolari (perché sono sicuro che su un Frecciarossa un manifesto del genere non ci sia) dipende... dai passeggeri! Anzi, meglio: dalla maleducazione di qualche imbecille che poggia le scarpe sui sedili o addirittura ci banchetta sopra. "Combattiamo l'inciviltà" è lo slogan scelto per questa grandiosa campagna di comunicazione, realizzata con foto sgranate, fotocopiate a colori su carta standard e appiccicate qua e là con lo scotch...

E io che pensavo che la pulizia dei treni fosse compresa nel prezzo del biglietto o dell'abbonamento...! E io che credevo fossero solo voci malevole ed artatamente messe in giro contro Trenitalia quelle sui contratti di appalto per la pulizia scaduti a causa della mancanza di fondi per le tratte regionali...! E io che credevo che gli incivili di cui sopra fossero solo quella ventina, imbecille più imbecille meno, visti in 25 anni di pendolarismo quotidiano...! 

E io che speravo, almeno sul treno dove ho trovato questi manifesti, di poter finalmente andare in bagno...! Sono sceso dal treno cornuto e mazziato. O, meglio, sentendo dentro di me il danno, la beffa e... la vescica gonfia! 

Commenti