QUESTO BLOG È ESPRESSIONE DEL LIBERO PENSIERO, GARANTITO E TUTELATO DAGLI ARTICOLI 3 E 21 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA E NON INTENDE PROMUOVERE ALCUNA CAMPAGNA DI INCITAMENTO ALL'ODIO E ALLA VIOLENZA. PERTANTO SI DIFFIDANO LE AUTORITÀ A INTRAPRENDERE AZIONI MIRANTI AL SUO OSCURAMENTO PERCHÈ ASSOLUTAMENTE INGIUSTIFICATE E, PARIMENTI, I LETTORI A FORMULARE COMMENTI CONTRASTANTI CON IL SUO INTENDIMENTO PERCHÈ ASSOLUTAMENTE INDESIDERATI.

martedì 29 maggio 2012

Azz... il signor Monti si indigna. Per il calcio!


Mario Monti: «Non sto facendo una proposta e men che meno una proposta che viene dal governo, ma è un desiderio che qualche volta io dentro di me sento: se per due o tre anni per caso non gioverebbe molto alla maturazione di noi cittadini italiani una totale sospensione di questo gioco». Così ha parlato oggi il nostro premier nel corso di una conferenza stampa a proposito del nuovo scandalo del calcioscommesse.

Oggi è un giorno triste, nuovamente, a causa di un nuovo forte terremoto che ha colpito a distanza di pochi giorni le stesse zone dell'Italia centro-settentrionale. Per cui mi scuso se, proprio in questi momenti in cui le notizie ci parlano di morti (ad ora 15), dispersi (7), feriti (oltre 200), sfollati (oltre 6.000), crolli e disperazione, io scelgo di commentare una frase del presidente del consiglio su un tema di minore importanza, almeno in questo frangente.

Intendiamoci: quella del premier è una frase che, culturalmente, può non fare una piega. Noi italiani avremmo bisogno di riconciliarci con un buon modello di cultura sportiva. Ma il primo amministratore pubblico del nostro Paese non può dimenticare i milioni di euro che il calcio in genere, con tutto il suo indotto, portano ogni anno nelle casse dello Stato... Un'inezia che invece deve essere sfuggita a Monti. O NO???

Però qui non si tratta di difendere il calcio (che se ne frega della mia difesa) o il giocattolino dell'italiano-tifoso medio (quale io ammetto di essere)... Ma direbbe altrettanto il nostro presidente del consiglio parlando delle istituzioni, dei politici, degli amministratori pubblici, delle banche e di tutti quei soggetti fisici e giuridici che da anni, troppo spesso, con il loro ripetuto malaffare egoistico e truffaldino, creano analoghi se non più sprezzanti sentimenti di disagio (per non dire insofferenza/nausea/schifo) nell'animo dei cittadini? O NO???

Non mi risulta che il nostro premier tecnico, chiamato a salvare il Paese dal fallimento economico (dice lui/dicono loro) dovuto anche e soprattutto alle ineguagliabili prove di ingordigia dei nostri governanti e amministratori pubblici, sia sia mai espresso in questi termini riferendosi a chi appunto ha provocato nel Paese un disastro di proporzioni economiche ben maggiori dei danni (seppur gravi e non solo sotto il profilo economico) che possono essere stati causati dalle partite di calcio truccate. O NO???


Proporrei di rispondere a Monti con le sue stesse parole. Così come potrebbero uscire dalla bocca di un qualsiasi cittadino che parlasse a nome degli italiani... Di un bel po' di italiani: «Non sto facendo una proposta e men che meno una proposta che viene dal popolo, ma è un desiderio che qualche volta io dentro di me sento: se per due o tre anni per caso non gioverebbe molto alla maturazione di noi cittadini italiani una totale sospensione di questo schifo».

Uno schifo qualunque, uno dei tanti... Dite voi quale.

martedì 22 maggio 2012

Anticorruzione a chi...?!?

"La corruzione è, in senso generico, la condotta propria del pubblico ufficiale che riceve, per sé o per altri, denaro od altre utilità che non gli sono dovute". (Wikipedia)

Ma allora perchè in Italia è così difficile approvare una legge contro la corruzione?

"Robert Klitgaard, uno dei maggiori esperti di corruzione, afferma che 'la corruzione è un reato basato sul calcolo, non sulla passione. La persone tendono a corrompere o a essere corrotte quando i rischi sono bassi, le multe e punizioni minime, e le ricompense grandi'". (Wikipedia)

Ahhh... Ora ho capito perchè!

Un provvedimento che persegua davvero il reato di corruzione nel nostro Paese non lo vuole nessuno: sarebbe come costringere Dracula ad andare dal dentista. Evasione fiscale, fuga di capitali all'estero, lavoro sommerso. Non c'è fenomeno sociale che non abbia in qualche modo a che vedere con essa. Non c'è emergenza sociale che sia tanto devastante quanto l'endemica illecita compravendita di tutto e tutti, nonchè l'ordinaria indifferenza di cui questo virus si nutre. E' qualcosa che per volume di affari arriva a far concorrenza ai proventi illeciti delle varie mafie e riguarda tutti, anche e soprattutto coloro che le varie mafie dovrebbero combatterle...

Da noi la politica fa a cazzotti con la giustizia. Da anni... E di brutto!

Sarà per questo che negli ultimi vent'anni (salvo rare eccezioni) tutti i governi sono caduti per questioni legate a vicende giudiziarie?

lunedì 14 maggio 2012

ESCLUSIVO/Crop circles vicino Roma...?


Foto by MarcusA poche decine di metri dal mistero c'è una rivendita di materiali per l'edilizia. Il proprietario, un uomo di mezza età, gentile e dallo sguardo disincantato, ci suggerisce di salire su un pallet di mattoni accatastato al confine fra la sua azienda e il campo agricolo per poter godere di una posizione privilegiata. In effetti, anche soltanto rialzati di circa un metro e mezzo, il panorama restiuisce una vista decisamente migliore rispetto a quella della strada.

Foto by Marcus
Ci racconta che il via vai è pressoché continuo da quattro giorni, da quando cioè si sono rincorse le prime voci, sul web e nella zona. Da allora giornalisti, cine-fotoperatori, qualche scienziato e soprattutto un esercito di curiosi hanno raggiunto questo verde campo di grano a Tragliatella, frazione del comune di Fiumicino a due passi da Roma (nonché, per inciso, a 6-7 chilometri da casa mia), dove la mattina dell'8 maggio scorso il mare di spighe si è mostrato in modo del tutto anomalo.

Foto by Marcus
Diciamo subito che la definizione di 'cerchi nel grano' mal si attaglia a quanto qui è possibile vedere: non c'è alcuna somiglianza infatti fra le perfette e simmetriche forme che da anni ci vengono proposte in diversi programmi televisivi (e continuiamo a contemplare con stupore) e i 'disegni' senza forma alcuna e senza intellegibilità che abbiamo ammirato qui.

Foto by Marcus
Queste sembrano vere e proprie pennellate, più o meno larghe, più o meno profonde, che si sono posate fra i milioni di spighe, piegandole e creando depressioni e pareti di grano a volte strette a volte amplissime.

Foto by Marcus
Secondo il nostro ospite, non si tratterebbe altro che di incisive manifestazioni ventose, di piccoli ma forti mulinelli d'aria che nella notte fra il 7 e l'8 maggio scorso avrebbero piegato le spighe qua e là. Spiegazione di per sè più che plausibile, ma che, a mio modestissimo parere, presta il fianco ad un piccolo ma curioso particolare: e cioè che le spighe sono piegate in un'unica direzione, sempre la stessa, dovunque si giri per il campo.

Foto by Marcus
Curioso, no? Una grossa folata di vento, molto molto forte potrebbe certamente piegare le spighe, che, tuttavia, se non ben pigiate alla base tornerebbero probabilmente a rialzarsi. Un vortice o un mulinello non provocherebbe quell'effetto, ma schiaccerebbe gli esili steli un po' in tutte le direzioni proprio a causa del suo moto casuale. Invece qui le spighe erano adagiate tutte dalla stessa parte, indipendentemente dal trovarsi in un'area bella ampia che in stretti sentieri.


Foto by Marcus
Ci hanno raccontato di un operatore di una web tv che ha fatto qualche ripresa da un elicottero: anche guardando dal cielo non si scorge alcuna simmetria né disegno geometrico che rimandi ad alcuna forma o simbolo conosciuto.

Foto by Marcus
Il custode del deposito edilizio esclude di aver visto luci o rumori nella notte. Ricorda di aver notato soltanto due auto fermarsi in una piazzola della strada che costeggia il campo: una sarebbe ripartita dopo poco, mentre l'altra sarebbe rimasta parcheggiata lì per un bel po'.

Foto by Marcus
Cos'altro potrebbe dirvi di più il vostro inviato? Nulla, se non accennare alla bella sensazione di rilassatezza che saliva da quel mare verde, da quel confuso e continuo ondeggiare delle spighe ancora in piedi, da quell'inchino misterioso portato da quelle che ormai rimanevano adagiate a pochi centimetri da terra.

[Foto by Marcus, 11 maggio 2012]

domenica 13 maggio 2012

martedì 8 maggio 2012

Daje, popolo... svejaaa!

Ben prima de vede' li vari Monti, Pininfarina e Napolitano e dieci lustri avante che gnugnesse Rita Levi Montalcini, fra li banchi ammochettati rossi de Palazzo Madama arivò un novo senatore: era er '50, lo primo de dicembre, quanno che er presidente de l'itajani tutti, Einaudi, nominò tal Salustri Carlo Alberto 'senatore a vita'. E questi, che d'indole era ispirato a racconta' le verità più amare condennole in modo da fattele manna' giù co' na risata, subbito commentò sta cosa come ja risurtava indentro ar core suo: "M'hanno nominato senatore a morte".

Ecco, 'n mezzo a la desolazione de li politici de adesso, che der core nun cognoscono manco le 'struzioni, che mancheno de fegato e de fiato pe' quello che nun dicono e nun fanno, me riesce 'ncredibile da crede sto fatto, che pure è vero: e cioè che er poeta Trilussa fosse stato uno de loro. E come potette trattenesse dar vomitaje addosso tutto l'ardore suo e quer coraggio con cui annava ragionanno de le cose der monno? Ve l'immaginate se solo venti giorni dopo nun fosse arivata la lama de la falce a recideje pe' sempre lo filo de la vita? Quante risate... E quanti anni c'avrebbe fatto risparmia' co' le parole sue: parole come queste, che v'aggiugno qua de sotto, che l'occhi fanno usci' dar sonno insieme alla mente, pe' falli torna', l'uni e l'artra, belli vigili e presenti de fronte a li furboni che ce vonno comanna'!

La ninna nanna de la guerra (Trilussa)

Ninna nanna, nanna ninna,
er pupetto vò la zinna:
dormi, dormi, cocco bello,
sennò chiamo Farfarello
Farfarello e Gujermone
Che se mette a pecorone,
Gujermone e Ceccopeppe
Che se regge co' le zeppe,
co' le zeppe d'un impero
mezzo giallo e mezzo nero.

Ninna nanna, pija sonno
ché se dormi nun vedrai
tante infamie e tanti guai
che succedeno ner monno
fra le spade e li fucili
de li popoli civili.

Ninna nanna, tu nun senti
li sospiri e li lamenti
de la gente che se scanna
per un matto che commanna;
che se scanna e che s'ammazza
a vantaggio de la razza
o a vantaggio d'una fede
per un Dio che nun se vede,
ma che serve da riparo
ar Sovrano macellaro.

Ché quer covo d'assassini
che c'insanguina la terra
sa benone che la guerra
è un gran giro de quatrini
che prepara le risorse
pe' li ladri de le Borse.

Fa' la ninna, cocco bello,
finché dura 'sto macello:
fa' la ninna, ché domani
rivedremo li sovrani
che se scambieno la stima
boni amichi come prima.
So' cuggini e fra parenti
nun se fanno comprimenti:
torneranno più cordiali
li rapporti personali.

E riuniti fra de loro
senza l'ombra d'un rimorso,
ce faranno un ber discorso
su la Pace e sul Lavoro
pe' quer popolo cojone
risparmiato dar cannone!

Etichette

2012 (1) abruzzo (8) adsl (1) aforismi (1) africa (3) agricoltura (1) al qaeda (1) al servizio del paese (2) alberi (2) alemanno (1) alfano (7) alieni (2) amato (1) ambiente (1) amici (1) amnistia (2) andreotti (1) anni '70 (2) anni 70 (1) annozero (3) ansa (1) antifascismo (1) anziani (1) aparthaid (1) apocalisse (1) ateobus (1) ballarò (1) bambini (2) banche (2) bce (1) benigni (1) benvenuto (1) beppe grillo (2) berlusconi (99) bersani (3) bertolaso (1) bier (1) blog (9) bondi (1) bongiorno (2) bonolis (6) borsa (5) borsellino (2) bracciano (2) brunetta (2) bullismo (1) bush (4) busi (1) caffarra (1) calcio (3) calcioscommesse (1) calendario (1) camorra (5) cancellieri (1) cane (1) canzoni (2) carcere (4) carosello (2) casalinga (1) cassazione (2) castelli (1) catricalà (2) cerchi nel grano (1) chiesa (4) cina (1) cinema (1) colonna (1) come ci prendono in giro (2) comici (1) commenti (1) comunicattivo (1) con pietro grasso (1) conpietrograsso (1) conso (1) contraccezione (1) coraggio (1) corruzione (6) corteo (1) costi (2) costituzione (7) crisi economica (42) cristina bozzi (1) crop circles (1) destra (1) di pietro (1) dio (3) dipendenza (1) diritti umani (1) discorso (1) dissenso (1) dittatura (1) dolore (1) donne (2) draghi (1) ecologia (2) economia (1) educazione (1) elezioni (4) elezioni europee (2) elezioni regionali (2) elisa (1) eluana englaro (2) emilia romagna (1) emozioni (1) equitalia (1) etichette (1) euro (2) europa (2) evasione fiscale (4) f35 (2) facebook (2) falcone (2) fantacronache (5) fantascienza (1) fascismo (2) febbre suina (2) festa del lavoro (1) festival (14) film (5) filmato (1) fine del mondo (1) fini (5) flick (1) follia (1) fonti energetiche (1) forza (1) fracking (1) g8 (4) gabanelli (2) gelmini (2) ghedini (1) giappone (1) giornalismo (2) giovani (1) giustizia (8) google (1) governabilità (1) governo (10) grasso (2) gratteri (1) grecia (2) grillo (2) guerra (9) il fatto quotidiano (1) immigrazione (3) immunità (1) impiegati statali (1) influenza (1) informazione (3) ingiustizie (2) ingovernabilità (1) ingroia (1) intercettazioni (4) internet (5) italia (28) iva (1) kamikaze (1) la russa (1) lega (4) letizia (1) letta (3) libertà (2) libri (1) limiti (1) liste elettorali (1) lodo alfano (7) maddalena (1) mafia (15) magistratura (6) maltempo (1) mancuso (1) mandela (1) manovra economica (7) maroni (2) massoneria (1) mastella (1) matheson (1) matrimonio (1) mccain (1) media (3) mediaset (2) mentana (1) meraviglioso (1) mercati (6) minzolini (1) misteri (3) momenti bui (3) mondo (2) monti (14) morte (3) morti (2) musica (4) napolitano (12) natale (4) nazisti (1) negro (1) nobel (1) nome (1) obama (8) odio (1) onu (1) orto (1) osama bin laden (1) pace (1) papa (4) parigi (1) partiti (1) partito democratico (1) pasqua (1) passato (1) paura (2) pc (1) pd (5) pensieri leggeri (1) pensiero unico (1) personale (85) petrolio (1) piano-casa (1) politica (137) poliziotti infiltrati (1) poveri (2) presidente (1) privacy (1) profezia maya (1) prostituzione (1) pubblica amministrazione (2) pubblici dipendenti (2) pulcino (1) queen (2) quiz (1) racconto breve (21) radio (1) rai (3) rapporto EIU (1) ratzinger (1) referendum (2) religione (2) renzi (5) report (2) resistenza (2) responsabilità (1) retata (1) rifiuti (1) righetti (1) rinascita (1) ringhio (1) roberto ruocco (1) roma (3) russia (1) saggi (1) sanremo (14) santoro (1) saviano (2) scandalo (2) schifani (2) scudo fiscale (1) scuola (4) scuse (1) se stessi (1) segreti di stato (3) senato (1) sesso (1) shore (1) sicurezza (4) signore degli anelli (1) simboli (1) sinfonia (1) sinistra (4) social card (1) società (1) soldi (4) sole (1) sondaggio (1) spread (5) squadra (1) stato (1) tangentopoli (5) tav (1) telecom italia (2) televisione (1) televoto (3) terra (4) terremoto (11) terrorismo (3) tevere (2) tifo (1) tornatore (1) travaglio (1) tremonti (6) treni (1) trenitalia (1) trilussa (1) tv (4) ufo (1) umanità (2) una scelta di vita (1) uomini (2) uomo (4) usa (10) valori (1) vaticano (2) vauro (1) veltroni (1) verità (1) vezzali (1) viareggio (1) vicenda umana (4) video (1) violenza (2) vita (17) vittoria (1) volontà (1) volontari (1) wall street (1) wikileaks (1) zawahiri (1)

DISCLAIMER

LE IMMAGINI QUI RIPRODOTTE SONO PER LO PIÙ PRESE DA INTERNET E NON FINALIZZATE A SCOPO DI LUCRO. SARANNO RIMOSSE IMMEDIATAMENTE IN CASO DI LAMENTELE DA PARTE DEGLI AUTORI.