Tagli-Italia: cura Monti al 40% (meno). Per ora...

Febbraio 2011: 10 euro diesel nella mia Ford Escort SW consentivano un'autonomia di circa 130-135 chilometri. Me lo segnalava, con orgoglio, il sensore del carburante posto in bella mostra sul cruscotto.

Stamattina: 10 euro diesel nella stessa macchina sono valsi circa 80-82 chilometri. "Dopo di che, scendi e spingi!", mi ha comunicato, con grande tristezza, lo stesso cervellone what's american.

Dunque, la proporzione è semplice: in Italia, almeno per quanto riguarda il rifornimento di carburante da auto, il potere d'acquisto dell'euro negli ultimi 12 mesi è sceso del 40%.

Occorrerà adeguarsi. Da domani, per esempio, invece del solito etto di spaghetti, buttatene giù 60 grammi; e accontentatevi di poco più di mezza rosetta ("michetta", per la mia cuginotta milanese) ed altrettanto di mela (non prendete l'anguria, per carità: rischiate che vi diano una fetta già morsicata...!). Occhio anche a scegliere con cura il prossimo romanzo: badate bene che non sia un giallo nè un thriller, non vorrete mica rimanere con le pagine bianche proprio sul più bello, no? Stesso discorso per le partite del calcio Sky: tifate, tifate e tifate come ossessi nel primo tempo e sperate ardentemente che la vostra squadra del cuore rientri dagli spogliatoi già avanti di due o tre goal, altrimenti...

Nel frattempo, buona fortuna a tutti... anzi, a tut!!!

Commenti

  1. E che dire quando con 5000 lire in tasca eri stra ricco che ti ci venivano n mucchio di cose?
    Con 10000 non ne parliamo...
    Il mio scooter ciuccia per 15 euro di benza, e mediamente ci faccio una settimana.. considerando che lo uso solo per andare a lavoro che sono 8 km al giorno, direi che non è male..
    Mio caro Marcus, oggigiorno il costo della vita è stra lievitato, tranno gli stipendi che sono gli stessi da tempi immemorabili, si vede che all'epoca del cambio la vigilanza mentre veniva fatto sui nostri stipendi era bene stretta, mentre chissà, forse perhé tutti impegnati lì, i commercianti sono stati liberi di fare il "libero mercato", ma a favore loro..
    Non parliamo della benzina e delle mille tasse dell'era della pietra di cui è gravata, e per favore, anche se simpatizzo per la "vecchia signora", non mi parlare nemmeno di calcio, mi viene un conato di vomito a sentir parlare di calcio.. con tutti i soldi che ci girano, potremmo risollevare in un anno le sorti dell'italia e forse di tutta l'europa per non dire del mondo..
    Per cui meglio spendere i pochi euro di cui disponiamo in un buon libro, magari contribuiamo inconsapevolmente o meno a farlo scrivere e stampare per intero, e già che ci siamo, compriamo una bel tocco di pane toscano invece che la rosetta o la michetta, e non rinunciamo all'etto di spaghetti, è l'unca cosa di cui davvero non si può fare a meno..
    Poi oh, se ti ci scappa, passa ogni tanto a farmi visita, che male non ci rimango....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah beh, Debby, se facciamo il discorso delle lire poi...

      Sono perfettamente d'accordo con te, su tutto. Libri, pane toscano (ma anche quello dei Castelli Romani non è male...) e spaghetti compresi!

      Son passato... passo... passerò... lo sai, amica mia. Un bacio.

      Elimina
    2. Sì, lo ammetto, anche quello dei Castelli Romani è buono e di ottima qualità, come il vino del resto.. E anche tutto il resto.. Ad aprile vengo a fare un nuovo raid di qualche giorno, non so quanti ancora, ospite di un caro amico di famiglia che abita un paio di km fuori Genzano.. l'anno scorso siamo stati da dio, abbiamo visto una Roma inedita, vista con gli occhi dei romani, e dici niente..
      E poi, visto che ci piace mangiare, siamo andati qua http://www.trattorialecarceri.com/, conosci? Se non conosci, vacci perché è STRAFIGO!!
      Va beh, oh, se lo dici te che sei passato, passi e passerai.. Te credo!!
      baci anche a te!!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Cosa rispondere (magari di intelligente) ad un commento frutto (e si vede) di cotanta profondità? Boh... mi arrendo!

      Elimina

Posta un commento